Di noi

Per un pianeta ecologico migliore

I crescenti standard ecologici nella costruzione delle automobili hanno imposto che i produttori installino sui nuovi motori diesel dei filtri aggiuntivi per i gas di scarico. Tali filtri (FAP/DPF) hanno il compito di eliminare le particelle solide dei gas di scarico. Come tutti i materiali di consumo anche questi filtri hanno una “vita”. La loro usura (intasamento) porta ad una serie di problemi quali il passaggio del motore alla modalità di emergenza, l’aumento del consumo di carburante ecc. L’intasamento del filtro DPF / FAP porta anche a contropressione e danneggiamento del turbo e del motore EGR. Il lavoro di questi filtri viene monitorato scrupolosamente dal computer del motore che rende la sua eliminazione impossibile.

L’errore più grande che fanno i proprietari di automobili con filtri FAP/DPF intasati e catalizzatori è la loro eliminazione o i tentativi di essere puliti con metodi non provati.

In relazione agli sforzi per migliorare la purezza dell’aria, al fine di migliorare la qualità della vita in tutta l’Europa, vengono intraprese misure drastiche per le auto che inquinano l’ambiente e tutte le auto con filtri FAP/DPF e catalizzatori rimossi verranno fermati da circolazione.

DPF/FAP/CATALIZZATORE

L’abbreviatura “DPF” deriva da (diesel particulate filter), e nelle auto francesi i filtri sono conosciuti con il nome FAP (filtre à particules).

Il filtro per le particelle solide è solo per le automobili diesel; nelle automobili a benzina questo ruolo svolge il catalizzatore.

Quello che bisogna fare quando compaiono i primi sintomi di intasamento è di guidare la macchina per un po’ di tempo senza forzarla troppo.  Di solito nell’arco di 10-15 minuti si conclude l’intero processo di rigenerazione e la macchina ritorna nelle condizioni normali – come se niente fosse.

Qui segue un “ma”. Questo processo di solito aiuta al filtro a ripulirsi ma non del tutto. Con il passar del tempo di ripulisce sempre meno. Rispettivamente la macchina entra in questa modalità di sempre meno chilometri percorsi e così finché non si intasa completamente.

I SEGNI CHE IL FILTRO DPF E IL CATALIZZATORE SONO INTASATI:

  • si accende una luce di indicazione sul cruscotto dell’automobile;
  • aumenta il consumo di carburante dell’automobile;
  • l’automobile perde potenza;
  • aumentano i giri a folle;
  • i fumi sono in più rispetto alla norma.

Se volete ordinare la pulizia o l’acquisto di una macchina.

Mettetevi in contatto con noi